slide1 slide2 slide3 slide4

Vangelo del Giorno

Dal vangelo secondo Matteo (8,28-34)

LA PAROLA PER ME OGGI
Davanti a Dio il male non ha nessuna libertà. L'uomo invece può anche rifiutare la liberazione. Il Signore ci rispetta, e se ne va con pazienza. Aspetta che i malidriani e tutta la città giungano allo stremo, come i discepoli in barca o i due indemoniati nei sepolcri, perché accettino il suo dono. Attenzione quindi come ci poniamo di fronte alla liberazione che Gesù è venuto a portarci?

LA PAROLA SI FA PREGHIERA
O Dio e Signore di tutte le cose, che hai potere su ogni vita e su ogni anima, tu solo puoi guarirmi: ascolta dunque la preghiera di me infelice. Per intervento del tuo divino Spirito fa' morire e scomparire il serpente che si nasconde in me...
Tu, o Signore, sai che voglio essere salvato, anche se il mio malvagio tenore di vita mi è di ostacolo; ma a te, Signore, è possibile tutto ciò che è impossibile ai mortali (Simone il nuovo Teologo).

News

Benedetto colui che viene nel nome del Signore

APPUNTAMENTO PER TUTTI, Giovedi 30 Agosto alle ore 19:00 nella nostra parrocchia S. Famiglia per accogliere con gioia il nostro nuovo parroco.

Leggi tutto...

Links Utili